Enrico Carera

Architetto nel senso più puro del termine: Archè, che in greco antico significa origine, fondazione, guida. La sua curiosità lo porta infatti a ricercare sempre il principio delle cose per comprenderne il funzionamento, nel lavoro come nella vita. Il suo pragmatismo se da un lato gli dona uno spiccato tocco di cinismo, dall’altro gli permette di trovare in poco tempo le soluzioni più funzionali ai vari problemi che si presentano in corso d’opera. Ciò coronato da un grande interesse per la tecnologia ed in generale per il lato più ingegneristico dell’architettura, in linea per giunta con la sua grande manualità.